IL CONDAV Area Medica Area Giuridica
Area Stampa
Case Report
Parliamo di...
Contatti 
Iscriviti                            


     
        CO
NDAV Associazione di Volontariato

                               COORDINAMENTO NAZIONALE DANNEGGIATI DA VACCINO



Sabato 2 Gennaio 2016



"Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male
è che gli uomini buoni non facciano niente"
(Edmund Burke)


Dal 2001 la nostra associazione è presente su tutto il territorio nazionale. Il nostro scopo è di aiutare e supportare tutti coloro che hanno subito, o sospettano di aver subito, reazioni avverse alle vaccinazioni.

I nostri associati ricevono aiuto per:

  · richieste d’indennizzo ai sensi della L.210/92 (Indennizzo danneggiati da vaccino)

  · ricorsi contro esito negativo CMO (L.210/92)

  · richieste indennizzo L.229/05 (Equo indennizzo danneggiati da vaccinazione)

  · ricerca documentazione scientifica

Scarica il modulo per l'ISCRIZIONE


 




Il Presidente e

 il Direttivo Condav


AUGURANO a TUTTI




Buone Feste

 


                                       CHIUSURA FESTIVITA' NATALIZIE


La Presidenza, la Direzione e lo Staff CONDAV, informano che, in occasione delle festività natalizie, l'associazione
resterà chiusa da mercoledì 23 dicembre 2015 a sabato 9 gennaio 2016 e riaprirà lunedì 11 gennaio 2016 con i consueti orari. Per urgenze siete pregati di inviare una richiesta alle seguenti e.mail: segreteriacondav@libero.it - info@condav.it In alternativa, inviate un sms al 333.2463095



Vittorio Di Palma

nato il 21.03.2009

e volato in cielo a 6 anni

il 30.12.2015

 






Dolcissimo Vittorio,

per te il Libro della vita,

ha scritto

la parola "fine"

troppo presto.

Vivrai per sempre

nel cuore di chi ti ha amato




NEWS - IMPORTANTE

16 DICEMBRE 2015 – INDENNIZZI L.210/92.

Ieri, Luca Coletto, assessore alla Sanità della Regione Veneto, visto il perdurare del blocco delle indennità, aveva dichiarato di essere pronto ad anticipare “quanto spetta ai cittadini perché traditi dal Governo”. Ma, nel pomeriggio di oggi, Daniela Sbrollini (Pd), vicepresidente della Commissione Affari Sociali alla Camera afferma che la commissione Bilancio “ha approvato l'emendamento alla Legge di Stabilità che prevede l'anticipo da parte delle Regioni delle somme per l'indennizzo spettante ai cittadini danneggiati da emotrasfusioni, emoderivati e vaccini come previsto dalla legge 210/92".

Questo, per sanare una situazione ormai stagnante dal 1 luglio u.s. quando la Regione Veneto, come sostiene l'On. Sbrollini, “proprio un mese dopo le elezioni, aveva interrotto i pagamenti agli oltre 1300 cittadini veneti a cui è riconosciuto il diritto di ricevere un indennizzo abbandonandoli senza alcun preavviso”. Aggiungendo che: “Grazie alla legge di Stabilità, quindi, tale situazione viene risolta, riconoscendo ai cittadini il loro diritto al sostegno da parte dello Stato”. Ma, per la vicepresidente della Commissione Affari Sociali, la cosa non finisce qui, infatti afferma che si impegnerà: “insieme ai colleghi veneti ed insieme ai colleghi Pd della commissione, per finanziare la legge 210/92 anche negli anni futuri”.

Queste dichiarazioni hanno scatenato una dura replica da parte dell'Assessore Coletto, secondo il quale, se i 1.373 emotrasfusi residenti in Veneto avranno, finalmente i loro indennizzi, “sarà perché il Veneto e i Veneti pagheranno questo sacrosanto diritto di tasca loro al posto dello Stato il quale, checchè ne dica la fantasiosa Onorevole Sbrollini cantando una vittoria che non è né sua né della sua maggioranza, non sborsa un euro dal 2012 smentendo una legge nazionale e non lo sborserà nemmeno nel 2016. Il trionfo della Sbrollini in Commissione non è aver costretto il Governo a stanziare i fondi dovuti, ma di aver costretto il Veneto e i Veneti a pagare al suo posto”.

E, continua asserendo che: “Siamo felici che gli emotrasfusi possano riavere i loro indennizzi, che anticiperemo con i nostri fondi come abbiamo chiesto di poter fare già il 10 dicembre u.s., scrivendo una lettera alla Corte dei Conti, ma sono ancora di più indignato della mistificazione della realtà che ha fatto questa Parlamentare. Paghiamo noi, cara Sbrollini, non lei e non la sua maggioranza. Si impegni pure quanto vuole, ma non racconti la frottola che lo farà perché la legge 210 venga finanziata ‘anche’ negli anni futuri, perché è dal 2012 che gli emotrasfusi non vedono un euro se non quelli anticipati per decisione autonoma dalla Regione Veneto, che per giunta si è presa le rampogne del Ministero dell’Economia e Finanze”.

Chissà poi perché, ci chiediamo noi, l'assessore Coletto parla solo di emotrasfusi? Forse i danneggiati da vaccino venivano pagati ???..

NO, anche noi eravamo senza indennizzo... Quindi, o si è trattato di una “svista",

 o, la parola "danni da vaccino" è diventata “tabù”...





     "I Danni da vaccino non esistono"...



...e, forse, fra un pò di tempo, anche noi scopriremo "di non esistere",

       
    di essere solo il frutto di qualche "piccolo incidente di percorso",

   nulla di cui preoccuparsi...

Ombre, fantasmi di un lontano passato, figure evanescenti,

     di cui non vale la pena "curarsi" e, nemmeno di..."curare"...   


    Nadia Gatti








NEWS DAL MONDO

ART.4 INDENNZZI L.229/05 -

In data 25 giugno 2015, con decreto a firma del Direttore generale della Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure, è stata adottata la graduatoria relativa ai soggetti aventi titolo a beneficiare dell’indennizzo previsto dall'art. 4 della legge 29 ottobre 2005, n. 229.

Coloro che sono interessati ad avere notizie circa la propria collocazione in graduatoria possono fare istanza per iscritto ai sensi della legge 241/90 e successive integrazioni e modificazioni, al Ministero della Salute, Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure - ufficio VIII ex DGPROG attività amministrativa indennizzi legge 210/92 - viale Giorgio Ribotta, 5 - 00144 Roma oppure all’indirizzo di posta certificata: dgvesc@postacert.sanita.it















                                                                                                       

    per effettuare donazioni                                                                                            
                                                                                                                                       
                                                                                                                                                   Le donazioni possono essere effettuate tramite


                          - bonifico bancario presso la "Cassa Rurale di Rivarolo MN
 
                                                            Filiale di Sabbioneta MN" Iban IT 66 P 08770 57910 000000400038


                        
-  bollettino postale intestato a "CONDAV"

                                                                 conto corrente postale n. 29577277

                                                                                   
Come effettuare la detrazione d’imposta Leggi>>


Si ringrazia per la collaborazione Microservice srl

IMPORTANTE: Presto sarà online il nuovo sito CONDAV





  Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta in alcun modo
e in nessuna forma senza espressa autorizzazione scritta del
CONDAV - © Copyright 2001 - 2016

Tutti i diritti riservati